Menu

Conferita la cittadinanza onoraria al vescovo emerito Zambito

A tributargli questo particolare riconoscimento è stato il Consiglio comunale di Patti all'unanimità.

Il Consiglio comunale di Patti ha conferito la cittadinanza onoraria al vescovo emerito della Diocesi di Patti, mons. Ignazio Zambito, oggi amministratore apostolico. La cerimonia di consegna dell'attestato si è svolta questa mattina nella sala di rappresentanza del comune in piazza Mario Sciacca, alla presenza del presidente del Consiglio comunale, Nicola Molica, del sindaco, Mauro Aquino, e di numerose autorità civili, militari e religiose.

Monsignor Zambito è stato alla guida della Diocesi di Patti per ben ventotto anni, dal 22 luglio 1989 al primo febbraio di quest'anno. Papa Francesco, accogliendo la rinuncia al governo pastorale della diocesi per raggiunti limiti di età presentata dallo stesso vescovo Zambito, ha nominato un nuovo pastore per la nostra Chiesa di Patti. Si tratta di mons. Gugliemo Giombanco, vicario generale della diocesi di Acireale. 

«E' un onore grande per me, ha detto mons. Zambito nel suo intervento. Onore che dedico ai cittadini di Patti, ai più umili in particolare e a quelli che hanno meno parole, minori possibilità culturali ed economiche e ai vescovi miei predecessori. Dal 1989, ha continuato il presule, Patti è divenuta per me Tindarum atque Pactarum Urbs Nobilissima ac Magnanima».

Torna in alto

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.