Menu

Ordinato il nuovo vescovo di Patti, sabato l'ingresso in Città

  • Scritto da  Cinzia Bonsignore
  • Pubblicato in Cultura
  • Letto 1098 volte

L'arrivo in piazza Marconi alle ore 17 e poi in corteo sino alla Cattedrale.

In un santuario della Madonna Nera di Tindari gremito di fedeli, ieri pomeriggio è stato ordinato vescovo monsignor Guglielmo Giombanco, chiamato da Papa Francesco a guidare la Chiesa di Patti.

La solenne celebrazione è stata presieduta dall'arcivescovo di Catania e presidente della Conferenza episcopale siciliana, mons Salvatore Gristina, co-consacranti l'amministratore apostolico della diocesi di Patti monsignor Ignazio Zambito, e il vescovo di Acireale monsignor Antonino Raspanti. Hanno inoltre concelebrato 26 tra arcivescovi e vescovi, e i cardinali Paolo Romeo e Francesco Montenegro, ed oltre 250 sacerdoti.

Presenti tantissimi fedeli provenienti dai 42 comuni della diocesi di Patti, da Piedimonte Etneo, città d'origine del nuovo vescovo, e dai centri della diocesi di Acireale.

La cerimonia si è aperta con il saluto al nuovo pastore da parte del sindaco di Patti, e con un breve discorso di monsignor Giombanco nella piazza antistante il santuario.

Al termine della celebrazione il nuovo pastore ha voluto affidare la porzione di Chiesa affidatagli dal santo padre Francesco all'intercessione della Madonna Bruna, utilizzando la stessa preghiera che Giovanni Paolo II, il 12 giugno del 1988 pellegrino ai piedi della Madonna di Tindari, recitò dinanzi l'effigie della Vergine.

"Amata Chiesa di Patti - ha detto monsignor Giombanco, andiamo insieme lungo i sentieri della storia e percorriamo le strade indicate dal Vangelo,con l’integrità della fede, con la passione degli apostoli, con l’audacia della carità e con la fiducia dei figli, perché il mondo veda e creda.
A Maria, nostra Madre, affido il nostro cammino, con le parole di San Giovanni Paolo II: «A te, Madre degli uomini, affido la Chiesa di Patti, con i suoi generosi impegni, le sue cristiane aspirazioni, i suoi timori, le sue speranze. Non lasciarle mancare la luce della vera sapienza. Guidala nella ricerca della libertà, della giustizia per tutti, della santità. Fa’ che le nuove generazioni di questa meravigliosa isola incontrino Cristo, via, verità e vita. Sostieni, o Vergine Maria, il cammino della fede di questo tuo popolo ed ottieni per tutti la grazia della salvezza eterna»".

Domani pomeriggio, sabato 22 aprile, il nuovo vescovo farà il suo ingresso ufficiale in diocesi. Alle ore 17 giungerà in piazza Marconi, dove ad attenderlo ci saranno il Capitolo Cattedrale, sacerdoti, religiose, seminaristi, e numerosi fedeli. Subito dopo un corteo si muoverà sino alla Basilica Cattedrale "San Bartolomeo", dove presiederà un solenne pontificale.

Di seguito alcune foto. Puoi guardala anche sul nostro account Flickr, cliccando sull'immagine accanto, , oppure sulla nostra pagina . Se ti piacciono metti un mi piace alla Pagina, grazie.

Torna in alto

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.