I nuovi Iphone 6S e 6S Plus col nuovo touch 3D, la Apple tv e il super Ipad con pennino e tastiera: sono le novità presentate ieri a San Francisco da Tim Cook. 

iPhone 6 è l'iPhone più popolare di sempre, ha subito detto Cook. E poi si alza il sipario sui due nuovi, attesi, modelli: l'iPhone 6S e l'iPhone 6S Plus. I "melafonini" integrano il "3D Touch": lo schermo riconosce tre tipi di pressione, cui poter assegnare altrettante funzioni. Permette di interagire in modo nuovo con le app.

Arriva la tecnologia Live Photos: con una pressione prolungata su una foto questa si "anima", come una Gif. Non sono video, sottolinea Phil Schiller, ma foto "animate". Si possono visualizzare anche sugli Apple Watch, dove possono essere impostati come Watch Face.

Tra le altre caratteristiche tecniche dei nuovi melafonini, la maggiore potenza grazie al processore A9 e al co-processore M9; la fotocamera posteriore da 12 Megapixel che può realizzare video in altissima risoluzione, 4K. C'è anche la connettività Lte e il Touch ID di seconda generazione che promette di essere due volte più veloce. Arrivano nuovi accessori: dei dock per la ricarica (di colore abbinato alla scocca dell'iPhone) e nuove cover. 

Disponibilità e prezzi: a partire da 199 dollari e 299 dollari rispettivamente per l'iPhone 6S e 6S Plus. In selezionati mercati - non in Italia - dal 25 settembre: Usa, Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Hong Kong, Giappone, Nuova Zelanda, Porto Rico, Singapore, Regno Unito. Preordini al via il 12 settembre.

iOS 9 arriva il 16 settembre. 

"È l'inizio di una nuova era, una pietra miliare per Microsoft". Così il numero uno dell'azienda di Redmond, Satya Nadella, saluta in un'intervista alla Bbc il lancio di Windows 10, nuovo sistema operativo disponibile in 190 Paesi, Italia compresa. La novità arriva in un momento critico per Microsoft: l'ultima trimestrale ha segnato il rosso più preoccupante della storia della società che ha annunciato di recente un taglio di 7800 posti in tutto il mondo.

Le novità principali del nuovo sistema sono l'integrazione con l'assistente vocale Cortana, il browser Edge - che sostituisce lo "storico" Internet Explorer, Windows Hello che riconoscerà volto, iride e impronte digitali degli utenti per dire addio alla password tradizionale. Nadella dice alla Bbc di puntare molto proprio su Cortana: "Se pensate alla nostra storia nella tecnologia - spiega - abbiamo avuto idee che hanno cambiato l'interazione degli uomini con le risorse informatiche.

Una di queste è stata l'interfaccia grafica e poi il browser per il web. Credo che Cortana sia la piattaforma numero tre". Nadella poi sottolinea che anche i dispositivi futuri, come il visore per la realtà aumentata Hololens, manterranno Windows 10 centrale.

Disponibile da oggi gradualmente per gruppi di utenti, a partire dagli "insider" che lo hanno testato, e gratis per chi ha copie non pirata di Windows 7 e 8.1, Windows 10 marca il quarantesimo compleanno di Microsoft. Il lancio porta con sé la responsabilità del rilancio in un settore in cui Windows è ancora re indiscusso - è su oltre il 90% dei pc - ma che alle calcagna ha colossi come Apple e Google.

 

Da Ansatech.it

In vista del lancio di un ipotetico nuovo iPhone a settembre, la concorrenza è più agguerrita che mai e non solo quella 'blasonata' come Samsung. Dalla Cina arriva anche la seconda generazione di OnePlus, smartphone Android che promette la stessa potenza dei dispositivi di fascia alta dei "big" come Apple ma alla metà del prezzo. In vendita, su invito, dall'11 agosto, come riporta il Wall Street Journal.
OnePlus attirò l'attenzione degli esperti di settore lo scorso anno quando la compagnia omonima affermò che avrebbe venduto il primo modello solo su invito. La seconda generazione dello smartphone, appena presentata, mantiene un display da 5,5 pollici ma consente di aumentarne la luminosità per una migliore visione con la luce diretta del sole. La batteria è più grande del precedente modello. OnePlus 2 ha un processore Qualcomm Snapdragon da 1,8GHz ed è dual sim. Inoltre integra un lettore di impronte digitali e ha una porta Usb Type-C, nuovo standard di connettore universale.
Anche questo modello verrà venduto su invito, da richiedere online. Le vendite avranno inizio l'11 agosto e il prezzo partirà da 330 dollari.

Da Ansatech.it

Microsoft manda Internet Explorer in pensione. Il nuovo browser, che arrivera' con la prossima versione del sistema operativo Windows, si chiama in codice Project Spartan e il suo obiettivo e' catapultare Microsoft al di la' del mondo 'Web 1.0' per il quale Explorer era disegnato. Con Spartan - riporta il Financial Times -, Microsoft spera di colmare le debolezze di Explorer e dar vita a un browser che di adatta meglio alla vita digitale vissuta su vari dispositivi. Nonostante sia stato una volta amato da quasi un miliardo di persone, Explorer non sembra essere piu' adatto alla nuova generazione.

''Nella guerra del futuro, che e' il mobile, stanno perdendo. Nessuno scarica Internet Explorer sui propri dispositivi mobili'' affermano alcuni analisti. Microsoft non e' infatti stata in grado di rendere Internet Explorer parte integrante della vita quotidiana: ''non piace'', viene usato - mettono in evidenza gli analisti - solo perche' e' preimpostato sui computer e perche' il suo uso e' imposto dalle aziende.

Lanciato negli anni 1990, Internet Explorer e' divenuto uno dei simboli di Microsoft, che lo ha introdotto come concorrente di Netscape, offrendolo gratuitamente con il sistema operativo Windows. In soli tre anni Microsoft era riuscita nel suo obiettivo, con Internet Explorer che rappresentava il 95% dell'uso di browser.

Ma il nuovo millennio non ha regalato le stesse soddisfazioni, e la combinazione di compiacenza e mancanza di anticipare la rivoluzione mobile hanno lasciato che Internet Explorer si avviasse sulla strada del tramonto. Prima Firefox e poi Chrome hanno sottratto quote a Internet Explorer, la cui percentuale di uso e' calata al 20% del totale, con Chrome al 50%. Il nome Internet Explorer vivra' comunque ancora per un po', con una nuova versione che sara' inclusa nel prossimo lancio di Windows insieme a Spartan per facilitare la vita alle aziende che sviluppano software per lavorare con il browser.

Fonte: Ansa.it / Tecnologia

"L'Apple Watch è il più personale dei dispositivi che abbiamo creato, lo sognavo da quando avevo 5 anni": così il ceo di Apple Tim Cook ha lanciato ufficialmente il dispositivo che nella versione lusso parte da 10mila dollari, quella base da 349 dollari. Si potranno fare e ricevere chiamate, avere informazioni sui risultati sportivi e le news, sui social network, mandare messaggi. Con un click alla corona digitale si accederà ai comandi vocali di Siri e con una doppia pressione sul tasto laterale si potrà pagare con Apple Pay, il sistema di pagamenti 'mobile' lanciato da Cupertino. Tante le applicazioni: Allarm.com permette di aprire il proprio garage, c'è PassBook per biglietti 'a portata di polso', non mancano Shazam, Instagram, Uber, Twitter e tante altre. La durata della batteria è di "18 ore per un utilizzo tipico". Per Apple Watch sarà necessario iOS 8.2, disponibile da oggi.

Dopo un rialzo pomeridiano, ad annuncio finito Apple brucia i guadagni di giornata ed e' poco mossa in Borsa a Wall Street: i titoli Apple perdono lo 0,02% a 126,57 dollari

Apple Watch è in due misure, 38 mm e 42 mm e in tre diverse collezioni, Apple Watch Sport, Apple Watch e Apple Watch Edition. La prima ha una cassa in leggerissimo alluminio anodizzato color argento o grigio siderale, un display Retina protetto da un vetro Ion-X rinforzato e un cinturino Sport in fluoroelastomero ad alte prestazioni disponibile in cinque colori. La seconda ha una cassa in lucido acciaio inossidabile naturale o nero siderale e un display Retina protetto da vetro in cristallo di zaffiro. Apple Watch offre inoltre una scelta fra tre cinturini in pelle, un bracciale a maglie in acciaio inossidabile e un loop in maglia milanese, oppure un cinturino Sport bianco o nero. L'Apple Watch Edition, quella più lussuosa, ha una cassa appositamente realizzata in leghe d’oro rosa o giallo 18 carati, due volte più dure dell’oro tradizionale, un display Retina protetto da vetro in cristallo di zaffiro lucido e una scelta fra cinturini e bracciali dal design esclusivo, con fermagli o fibbie in oro 18 carati. Si potrà preordinare online dal 10 aprile.

Sarà disponibile da venerdì 24 aprile in Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Giappone, Hong Kong, Regno Unito e Stati Uniti. Non dunque in Italia.

Fonte: Ansa.it / Tecnologia

Come annunciato al Mobile World Congress Lg ha presentato due nuovi smartwatch. Lg Watch Urbane e LG Watch Urbane LTE. Il secondo è il primo smartwatch al mondo ad offrire connettività LTE ed NFC. In parole semplici, permette di effettuare chiamate Voice over LTE e di inviare e ricevere dati senza bisogno di connettersi ad uno smartphone. Grazie alla funzionalità Push-to-Talk (Ptt) LG Watch Urbane Lte può inoltre collegarsi a più dispositivi contemporaneamente e funzionare come un walkie-talkie, mentre l'NFC consente i pagamenti mobile e la connessione con le smart car. 

Il peso dei brevetti IoT
Secondo il Korea Electronics Technology Institute (KETI), Lg Electronics ha presentato 139 brevetti in ambito IoT (Internet of Things), rivelandosi la quarta azienda al mondo e la prima in Corea per numero di brevetti. Per esempio, grazie alla funzionalità NFC, il conducente può chiudere e aprire la propria auto o avviare il motore dal suo smartwatch. In futuro, lo smartwatch LG sarà in grado anche di calcolare la distanza a cui ci si trova rispetto alla propria destinazione e fornire indicazioni e distanza per raggiungere il luogo in cui l'auto è parcheggiata, e permetterà anche di attivare il climatizzatore prima di salire in auto.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.