E' organizzata dall'ArcheoClub e dal Centro Turistico Giovanile di Patti. Hanno partecipato scuole della provincia di Messina e di altre parti della Sicilia.

L'ArcheoClub di Patti ha organizzato il primo concorso “Il presepe più caratteristico” indetto dall’Archeoclub e dal Centro Turistico Giovanile di Patti, riservato alle scuole del territorio.

Sono giunti circa 100 presepi di varie dimensioni, realizzati con materiali diversi, sughero, oggetti di riciclo, pasta di pane, ceramica, stoffa, legno, pasta das, crepla, carta, materiali marini, cannucce di carta, pasta di zucchero, noci e pigne, realizzati dai piccoli studenti diversi istituti scolastici della provincia e  altre parti della Sicilia.

Una mostra davvero bella, che, in un periodo in cui i simboli religiosi vengono osteggiati all'interno delle scuole da parte dirigenti scolastici, aiuta i bambini a riscoprire non semplicemente un simbolo della fede cristiana, ma l'essenza vera del Natale, cioè la nascita di Cristo.

“Abbiamo ricevuta una bella risposta da parte delle scuole” ha dichiarato Nicola Calabria “sinceramente non ci aspettavamo tutti questi presepi. Ci hanno contattato anche da Trento, da Avellino, da Napoli. Ringraziamo gli istituti partecipanti, i ragazzi e gli insegnati che hanno raccolto il nostro invito per un’iniziativa che ha un profondo significato culturale perché richiama un’antica tradizione quelle del presepe, che purtroppo tenda a scomparire”.

La mostra, ubicata all'ex Convento San Francesco, rimarrà aperta sino al 14 gennaio 2018. 

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.