Alcuni scuolabus sono stati trovati non in perfetta regola per quanto riguarda i requisiti di sicurezza e di soccorso.

La polizia stradale del distaccamento di Barcellona Pozzo di Gotto nei giorni scorsi ha eseguito una serie di controlli ai mezzi che effettuano il servizio di scuolabus sul territorio comunale.

A seguito degli accertamenti gli agenti, agli ordini del sostituto commissario capo Sandro Raccuia, hanno elevato diverse sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada. Sembra che dalle verifiche sia emerso che uno degli scuolabus del Comune di Patti era condotto da un soggetto in possesso di patente di guida scaduta da oltre tre anni; l’autista agli agenti avrebbe mostrato un foglio rilasciato anni addietro dove si certificava che era stata avviata la procedura per il rinnovo della patente, la cui validità era comunque un mese dal rilascio. Inoltre sarebbero state riscontrate alcune mancanze in ordine ai requisiti di sicurezza e di soccorso, tra questi ad esempio, un estintore sul quale non era visibile la data di scadenza. Al termine delle verifiche i poliziotti hanno elevato diverse sanzioni amministrative per migliaia di euro.

I medesimi controlli sono stati eseguiti anche in altri centri della provincia, Oliveri e Milazzo, dove sono state riscontrate diverse infrazioni al Codice della strada. A Milazzo sono stati sottoposti a fermo amministrativo due mezzi perché non idonei al trasporto degli scolari.

Questo ennesimo controllo ai mezzi del Comune di Patti non fa altro che confermare l’inefficienza del settore di competenza. Già nei mesi scorsi altri mezzi erano stati fermati dalla polizia e dai carabinieri ed erano state riscontrate violazioni al Codice della strada ed elevati verbali. In qualsiasi altro posto, ritenuto civile, il dirigente del settore di competenza sarebbe stato rimosso. Alla nostra latitudine, purtroppo, questo non avviene.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.