Sono passati ben oltre 11 anni da quel tragico giorno in cui persero la vita sei persone. 

La Procura di Patti ha emesso un ordine di carcerazione nei confronti di Mariano La Mancusa, 43 anni, riconosciuto colpevole di aver appiccato l'incendio che il 22 agosto del 2007 raggiunse l'agriturismo "Il rifugio del falco" in contrada Litto a Patti causando la morte di sei persone, Concettina Scaffidi, Giuseppe Buonpensiero, Lucia Natoli, Barberina Maffolini, Costantino Cucinotta e Matteo Cucinotta.

Nel marzo del 2015, a distanza di 8 anni dalla tragedia, l'uomo venne condannato a 5 anni e mezzo di carcere; adesso, passata in giudicato la sentenza, dovrà scontare 5 anni e 4 giorni di reclusione presso la casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.