Lo stop ai lavori al parco giochi di Marina ha indotto i consiglieri a richiedere l'auto convocazione del Consiglio Comunale.

Perché i lavori del paro giochi sul lungomare Zuccarello, che dovevano essere completati nel mese di febbraio, sono fermi? A porsi questa domanda tanti cittadini, e tra loro anche i 6 consiglieri comunali di minoranza che hanno inviato un'interrogazione al sindaco Aquino per avere chiarimenti. Allo stesso tempo hanno chiesto l'auto convocazione del Consiglio comunale per discuterne anche nel Civico consesso, e per parlare di diverse altre problematiche, tra queste la mancata assistenza domiciliare agli anziani.

Purtroppo, a nostro avviso, la nostra è diventata una città allo sbando; servizi importanti fermi da mesi, inspiegabilmente, nell'indifferenza più totale. Una città dove la trasparenza è una perfetta sconosciuta, dove gli affidamenti diretti di lavori pubblici rappresentano il normale modus operandi di gestione della cosa pubblica. 

Il nostro auspicio è che organi superiori intervengano per mettere fine a tutto ciò, d'altronde lo prevede anche la nostra amata Costituzione.

Di seguito la nota dei consiglieri di minoranza.

"Già la settimana scorsa è stata presentata un'interrogazione in merito alla problematica, adesso attendiamo risposte che ci auguriamo non stentino ad arrivare a causa della nota crisi politica interna alla maggioranza, che determina tra la mancanza dell'assessore al turismo in un periodo come questo a ridosso della stagione estiva e in un paese a vocazione turistica, danno su danno.

Tornando alla questione, questa amministrazione ha già mostrato superficialità nella gestione di importanti lavori, vedi Piazza Niosi e zone limitrofe, adesso non possiamo minimamente accettare la stessa superficialità nella gestione di questo importante lavoro, se non altro perché i fondi per realizzare quest'opera, furono stanziati e vincolati dall'opposizione consiliare nello scorso mandato, grazie ad un emendamento dell'ex consigliere Bisagni, pertanto un opera per noi importante, per il nostro lungomare e per i cittadini che ne usufruiranno.

Chiediamo con forza che l'amministrazione spinga per il completamento, ed eviti lungaggini, con varianti e modifiche al progetto in corso d'opera causando se così fosse inevitabili ritardi. I lavori, infatti, dovevano essere consegnati a febbraio, qualcuno adesso deve spiegare perché siamo arrivati ad aprile, compromettendo ormai certamente la libera fruizione del nostro lungomare tutto, nelle giornate del 25 aprile e del 1 maggio, senza che ci sia il minimo spiraglio di una celere ed imminente consegna degli stessi.

Con la richiesta dell'auto-convocazione, oltre ad accendere i riflettori su questa vicenda, richiedendo in aula la presenza degli uffici preposti e del RUP nonché dall'assessore al ramo, intendiamo dibattere nella speranza di trovare soluzioni, anche sui seguenti punti:

-Mozione in merito alla istituzione dei parcheggi a pagamento, regolamento e gestione in house del servizio;

- Revoca e dismissione istituto paritario scolastico Santa Rosa e perdita definitiva del servizio;

-  Mozione "Emergenza anziani città di Patti, assenza servizio domiciliare, e modifica regolamento servizi sociali"

-  Mozione Istituzione "parcheggi rosa" sul territorio comunale.

- Lavori di riqualificazione lungomare di Marina di Patti".

Tripoli, Cimino, Impalà, Gregorio Nardo, Di Santo e Prinzi.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.