La Giunta comunale ha firmato questa mattina la delibera per il fabbisogno triennale del personale.

Finalmente possono tirare un bel sospiro i 92 contrattisti in servizio al Comune di Patti. Questa mattina la Giunta Aquino ha deliberato il nuovo piano triennale del fabbisogno di personale per il triennio 2018-2020 e il piano delle assunzioni.

Grazie ad alcune norme regionali il Comune di Patti ha potuto avviare le procedure per la stabilizzazione, a tempo indeterminato e part-time, dei 92 contrattisti attualmente in servizio a Palazzo dell'Aquila. Una notizia che in tanti attendevano da tempo e che finalmente è arrivata. Entro il 31 dicembre di quest'anno saranno avviate tutte le procedure concorsuali.

Questa mattina a darne notizia ai lavoratori è stato lo stesso primo cittadino Mauro Aquino, che dopo pochi minuti dall'approvazione della delibera di Giunta ha convocato nell'aula consiliare i 92 articolisti per comunicare la lieta notizia. Gli stessi lavoratori appresa la notizia sono rimasti sopresi, a guardarli sembravano addirittura increduli. Finalmente dopo tantissimo tempo, a fine anno non dovranno vivere con il patema d'animo per sapere se il loro contratto con il Comune sarà rinnovato oppure no. 

Lo stesso Aquino si è detto soddisfatto per l'obiettivo raggiunto, ma al tempo stesso ha chiesto ai lavoratori uno sforzo maggiore d'ora innanzi. "Lo dovete ai voi stessi - ha detto Aquino -, alla Città e ai cittadini che sono coloro che pagano il vostro stipendio e quello degli amministratori". Il sindaco ha inoltre detto che d'ora innanzi saranno direttamente i cittadini a valutare la produttività dei dipendenti, dei dirigenti e degli stessi amministratori. Ci auguriamo che quanto detto dal primo cittadino corrisponda al vero, e che finalmente in una democrazia partecipata i cittadini possano finalmente essere parte attiva. Da domani stesso i cittadini sono pertanto chiamati a far sentire la propria voce nelle sedi competenti, sicuramente no sui social, ogni qualvolta un impiegato comunale non svolge al meglio il proprio lavoro. 

Le basi per diventare finalmente una Città normale, anche se in ritardo, sono state gettate; speriamo che tutti, ognuno per il proprio ruolo, lavori per far crescere la nostra bella Patti. 

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.