I due consiglieri di minoranza chiedono che venga pagata la tredicesima e che il sindaco-assessore Aquino lascia la delega al Bilancio.

I consiglieri comunali di minoranza Giovanni Di Santo e Giacomo Prinzi hanno chiesto al presidente del Consiglio Nicola Molica la convocazione urgente della massima assise cittadina per discutere del mancato pagamento della tredicesima mensilità ai dipendenti del Comune di Patti. 

"Tale mancato pagamento  - scrivono i due consiglieri, ha determinato gravi disagi per le famiglie, specie nel periodo natalizio e festivo di fine anno in cui, notoriamente, si concentrano scadenze e pagamenti". A detta dei due consiglieri "il mancato pagamento delle spettanze ai lavoratori è indice ancora una volta di una gravissima crisi di liquidità causata dagli sprechi e dalla cattiva gestione del Sindaco Aquino". La responsabilità, a loro modo di vedere, è del sindaco, che è pure assessore al Bilancio, il quale, per altro, "al fine di reperire sempre più risorse ha, ormai dal 2012, portato le tasse al massimo, ed ha richiesto prestiti straordinari alle Banche per oltre un milione di Euro, facendo aumentare i debiti fuori bilancio dell’Ente".

Per questo motivo Di Santo e Prinzi chiedono che venga convocato con urgenza il Consiglio Comunale e che all'ordine del giorno venga inserita la discussione sul mancato pagamento della tredicesima ai dipendenti, e in quella sede verrà discussa e messa i voti la seguente mozione: “Procedere al pagamento con la massima sollecitudine e priorità assoluta, delle spettanze arretrate dei lavoratori dipendenti del Comuna di Patti, reperendo le risorse attraverso un radicale risparmio della spesa pubblica nel periodo di esercizio provvisorio. Prendere atto che tali ritardi sono da imputare alla cattiva gestione con cui L’amministrazione Aquino, porta in Consiglio Comunale i Bilanci di previsione e consuntivi e , conseguentemente, procedere per l’anno 2019 all’approvazione del Bilancio di previsione entro i termini di legge. Prendere atto del fallimento della gestione del Sindaco - Assessore al Bilancio Aquino e chiederne le immediate dimissioni”.

L'augurio è che quanto prima i dipendenti possano avere corrisposta la tredicesima e che coloro che governano si passino una mano sulla coscienza e capiscano in che stato hanno ridotto la nostra bella città, e di conseguenza o cambino registro, oppure si facciamo da parte per il bene di tutti. 

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.